Se sei in una fuga dalla città o in cerca di una natura incontaminata da esplorare, qui troverai 18.000 ettari di vista mozzafiato, percorsi per il trekking e piste ciclabili.

I Colli Euganei, formati da un gruppo di 81 colline di origine vulcanica, presero il nome dagli antichi abitanti Euganei che vivevano in questa zona, e si trovano in netto contrasto con la grande pianura nei pressi di Padova. La zona dei Colli Euganei fu la prima ad essere riconosciuta come Parco Regionale dalla Regione Veneto nel 1989, all’interno del quale si trovano 15 città, monumenti, rovine archeologiche, sorgenti termali e vigneti. Il centro informazioni del parco, Casa Marina, offre indicazioni e suggerimenti dettagliati, come anche un laboratorio educativo sulla natura. Il Parco ha investito molto sulla sostenibilità, e nel 2012 è stato premiato dall’Unione Europea con il certificato di Turismo Sostenibile.

Per chi fosse interessato a esplorare uno dei tanti sentieri del Parco, le opzioni variano da facile, passo mantenuto e propri sentieri per il trekking che richiedono un po’ più di sforzo fisico. L’Associazione Colli Euganei ha creato diversi suggerimenti sugli itinerari, con tanto di mappa e spiegazioni sul loro sito. L’itinerario “I Monti Rusta e Gemola” è molto interessante per chi vuole godere della natura incontaminata della zona, in quanto il Monte Rusta è una zona quasi completamente selvatica.

In alternativa, il Monte Gemola offre un panorama variegato con vigneti curati e ville eleganti. Su questo percorso si può visitare la Villa Beatrice D’Este, un monastero Benedettino, chiamata in onore di una suora che viveva nella proprietà nel 1221. Un altro sentiero degno di nota è quello che corre lungo il Monte Venda, nel centro del Parco. Il sentiero è stato equipaggiato per persone con disabilità motorie e fisiche, e offre viste spettacolari sopra le cinque colline: Monti Marco, Fasolo, Gemola, Rusta e Lozzo.

Per chi fosse più interessato a tuffarsi in una rilassante piscina termale o immergersi in un bagno di fango, ci sono molte località turistiche all’interno delle colline, venerate fin dai tempi dei Romani per le loro qualità terapeutiche. Le città di Abano Terme e Montegrotto Terme, situate sul fianco est delle colline, offrono una vasta scelta di opzioni.

I Colli Euganei sono stati fonte di ispirazione per molti durante la storia, da filosofi a poeti. nel 1369, Petrarca si trasferì sulle colline per vivere il resto della sua vita, dove trovò il borgo che oggi viene chiamato Arquà Petrarca. Oggi, il piccolo ma delizioso paese ospita la sua tomba, che può essere visitata in Piazza Petrarca. Ad inizio 1800, il poeta inglese Shelley visitò le colline, ispirandolo a scrivere Lines Written Among the Euganean Hills.

Fin dall’antichità, i Colli Euganei sono stati fonte d’ispirazione per chi abitava in pianura. Oggi, residenti locali e turisti possono apprezzare le meraviglie che il parco ha da offrire. Per maggiori informazioni, suggerimenti sugli itinerari e altro, visita il sito ufficiale del Parco a questo link.