Testo e immagini gentilmente fornite da Retake Roma www.retakeroma.org

 

Retake Roma è un’associazione di volontariato apartitica che promuove la cura degli spazi comuni della città, siano essi scuole, aree verdi, strade, arredi urbani, mercati, attraverso la partecipazione attiva delle persone che la abitano.

Puntiamo a dimostrare che in una città più pulita e più ordinata, dove le regole minime della convivenza civile vengono rispettate, si vive meglio, si lavora meglio, si impara meglio, si cresce meglio.

Siamo organizzati in gruppi di quartiere e ogni settimana organizziamo interventi nei diversi quartieri coinvolgendo singoli cittadini, associazioni del territorio, scolaresche, negozianti e istituzioni. L’organizzazioni in gruppi di quartiere ci consente una presenza diffusa dal centro alla periferia, di calibrare gli interventi sulle esigenze specifiche dei diversi territori, di ottimizzare risorse e conoscenze e di dare spazio alla creatività di tutti.

Perché tanti cittadini decidono ogni settimana di scendere in strada per ripulire un parco o ridipingere dei pali della luce, o semplicemente spazzare una strada? Come dice il nostro nome, per riprenderci Roma, per tornare a sentirla nostra, per non perdere la capacità di distinguere la bellezza dalla bruttezza, per insegnare ai nostri figli a rispettarla, per spronare le istituzioni a fare di più e meglio. E perché pensiamo che godere della bellezza della nostra città sia un diritto che deve essere alla portata di tutti.

Quello che abbiamo capito in questi anni di militanza on the road, se così posso definirla, è che c’è una grandissima voglia inespressa di partecipazione alla vita della comunità che troppo spesso non trova i canali giusti per uscire fuori. Sono tante le persone che aspettano l’occasione giusta per uscire dal guscio, che vorrebbero fare qualcosa ma non sanno da dove cominciare, che non si fidano, che hanno paura di essere strumentalizzate, ma allo stesso tempo hanno grandi idee e grande generosità.

Il messaggio che vorremmo trasmettere è come sempre un messaggio di partecipazione, perché ciascuno può fare la sua parte, non importa l’età, la forza, la professione, il poco o il tanto tempo a disposizione. Quello che conta è l’attivazione personale, il sentirsi responsabili di quello che ci accade intorno, imparare a considerare gli spazi pubblici di tutti e non di nessuno. E se sono di tutti sono anche miei, quindi me ne prendo cura.

Per seguire tutti gli aggiornamenti di Retake Roma, iscriviti alla nostra newsletter andando sul sito www.retakeroma.org, lì troverete anche tutti gli approfondimenti legati alle nostre attività.

#RetakeInAction